Detraibilità

DETRAIBILITA’ SPESE SPORTIVE RAGAZZI

Risultano detraibili in sede di dichiarazione dei redditi le spese sostenute, per i ragazzi di età compresa tra i 5 ed i 18 anni (Circolare n. 34 del 04 aprile 2008), per l’iscrizione annuale e l’abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica. Sono tali, sulla base di quanto disposto dal Decreto Interministeriale del 28 marzo 2007 anche:

le società e le associazioni sportive dilettantistiche (art. 90, commi 17 e seguenti, L. 27.12.2002, n.289) che nella propria denominazione sociale recano l’espressa indicazione della finalità sportiva e della ragione o denominazione sociale dilettantistica;
le palestre, le piscine e le altre strutture ed impianti sportivi, comunque organizzate, destinate all’esercizio della pratica sportiva non professionale, agonistica e non agonistica, compresi gli impianti polisportivi gestiti da soggetti giuridici diversi dalle associazioni sportive dilettantistiche, sia pubblici che privati anche in forma di impresa individuale o societaria.

Sono escluse le seguenti fattispecie:

– le associazioni che non rientrano nella definizione di “sportive dilettantistiche”, per esempio quelle che non hanno ottenuto il riconoscimento del Coni;
– le società di capitali di cui alla Legge n.91/1981 (sport professionistico);
– le associazioni non sportive che organizzano corsi di attività motoria non in palestra.

La detrazione è pari al 19% della spesa sostenuta da calcolare su un ammontare massimo per ciascun ragazzo di Euro 210,00 annuali. Detto importo deve essere inteso quale limite massimo riferito alla spesa complessivamente sostenuta da entrambi i genitori, per lo svolgimento della pratica sportiva dei figli (Risoluzione n. 50 del 25 febbraio 2009).

Qualora la spesa sia stata sostenuta da più soggetti la detrazione deve essere ripartita tra tutti gli aventi diritto. Essa compete anche nel caso in cui le spese siano state sostenute per i figli fiscalmente a carico.

Al fine di usufruire della detrazione in oggetto il contribuente dovrà conservare la fattura, la ricevuta o la quietanza di pagamento rilasciata dalla società sportiva riportante obbligatoriamente l’indicazione:

– della ditta, della denominazione o ragione sociale e della sede legale. Nel caso in cui percettore delle somme sia una persona fisica il documento attestante il sostenimento della spesa dovrà obbligatoriamente riportare il nome, cognome, residenza e codice fiscale;

– della causale del versamento;

– dell’attività sportiva esercitata;

– dell’importo corrisposto per la prestazione resa;

– dei dati anagrafici del praticante l’attività sportiva ed il codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento.